50335318_1423584804444403_62529911619552

COMITATO NUOVO PONTE PER LA PIANA

La salute dei cittadini della Piana al centro della nostra attenzione

Il Comitato Nuovo Ponte per la Piana è un movimento spontaneo apartitico, costituito da persone che spontaneamente e volontariamente si sono aggregate con l'unico scopo di sollecitare i Governi locali e territoriali, a liberare dallo smog e dall'inquinamento i cittadini delle Signe, tramite un progetto di viabilità sostenibile, efficace ed efficiente.

COMITATO NUOVO PONTE PER LA PIANA - CHI SIAMO

Cittadini desiderosi di salute, verità e soluzioni concrete

Le nostre iniziative nascono dalla volontà di rompere l’immobilismo più che decennale da parte degli enti deputati alla soluzione del problema dell'inquinamento, nel nostro territorio originato in particolar modo dalla pessima viabilità. Per questo siamo determinati a fare tutto quello che è nelle nostre possibilità di cittadini per evidenziare la questione salute e inquinamento, non solo a livello dei nostri 2 Comuni direttamente interessati dall'assenza del Nuovo Ponte, ma a livello di tutti gli organi amministrativi che possono o devono attivarsi per il

BENE DI TUTTA LA PIANA FIORENTINA.

ASSEMBLEA PUBBLICA del 12/04/2019 al CIRCOLO DONIZETTI di SIGNA


Vorremmo che il Ponte fosse sempre transitato così

Ecco gli argomenti trattati e i nuovi punti emersi:

1.PUNTO SUL PROGETTO DEL NUOVO PONTE

a. E’ stato riparlato brevemente della nuova ipotesi di Progetto, ma dal momento che si tratta di una Ipotesi sulla quale devono essere fatti tutti gli Studi di Fattibilità e fino a fine anno non sapremo se questa ipotesi verrà confermata e se i finanziamenti necessari ci saranno, ci è parso inutile dilungarsi ulteriormente.

b. Fino a fine anno non possiamo avere certezze, e ci pare alquanto pretestuoso che gli amministratori locali e regionali cantino vittoria.

c. Anche se andasse tutto a buon fine, nella più ottimistica delle ipotesi, ci vorranno non meno di 8 anni per avere una nuova viabilità, pertanto urgono provvedimenti per mitigare le problematiche di viabilità nel frattempo.

2. LA VIABILITA’ LOCALE

a. Si è parlato della viabilità locale, le alternative a via Roma e via Livornese a livello di viabilità dei due Comuni;

b. il lotto 4 non è ancora stato finanziato e i finanziamenti ottenuti per gli altri lotti e non ancora spesi devono essere utilizzati entro il 2021 altrimenti ci verranno tolti.

3. PROPOSTA ZTL

a. Sappiamo che i sindaci hanno incontrato il prefetto e inoltrato la nostra richiesta con petizione e raccolta firme.

b. Noi abbiamo chiesto più volte di essere presenti ad un incontro direttamente con il prefetto e venerdì abbiamo inviato un sollecito ai due Comuni per avere risposta (pubblicato il 17.4 sulla nostra pagina)

4. Monitoraggio specifico ARPAT

a. Sembra che la nostra richiesta sia stata accolta, ci sarà un monitoraggio specifico, rilievi che dureranno 15 giorni ad ogni cambio di stagione, ancora non è chiaro se verranno installate due centraline mobili o soltanto una (piazza Cavallotti a Signa e via Livornese a Lastra?).

b. Si è parlato anche della ipotesi/proposta di rimettere la centralina alle scuole di via Roma. Le centraline installate da noi invece non sono riconosciute da Arpat ai fine della loro rilevazione, rientrano nel circuito Cheariatira e sono visibili quotidianamente sul sito www.cheariatira.it , e servono per un monitoraggio parallelo (Accenniamo ad autonomia di Arpat ?)

5. Verifiche di Stabilità DEL PONTE

a. dopo i nostri numerosi solleciti scritti sia ai Comuni che all’ANAS, siamo stati informati che da Lastra a Signa e Signa è stata avviata una collaborazione con le Università per effettuare le necessarie Verifiche richieste (non abbiamo ancora risposta su tempi e date)

6. SITO WEB

a. Abbiamo un sito web www.comitatonuovoponte.info e un nuovo indirizzo email: comitato.nuovoponte@gmail.com.

b. Invitiamo tutti i cittadini a collaborare inviando contenuti e proposte.

c. Avremo una sezione apposita con la storia del ponte, e anche la cronistoria degli ultimi eventi, progetti fatti e poi annullati, affinché rimanga come punto di riferimento perché abbiamo notato che si è fatto poca informazione in merito, e molti hanno idee confuse o parziali su quello che negli anni è accaduto. Invitiamo pertanto a partecipare alla costruzione del nuovo sito!

7. Progetto viabilità sostenibile

a. Abbiamo avuto richieste da parte di alcune persone in merito ai mezzi pubblici per collegare i vari comuni della Piana, in particolare Signa e Lastra risultano poco servite, soprattutto con Campi Bisenzio dove si potrebbe arrivare prolungando di un paio di km il viaggio del 72

b. E’ stato anche parlato di bus che effettuano tratti con solo due collegamenti al giorno, praticamente inutile

c. Si sono fatte ipotesi su un autobus elettrico da indicatore – coop- stazione di Signa e Stazione di Lastra e altri punti importanti da collegare

d. Potenziare il servizio di mobilità pubblica servirebbe ad evitare l’uso dell’auto individuale, come accade adesso, e magari sarebbe un piccolo contributo – ma da non trascurare – per diminuire code e inquinamento.

8. Prossime iniziative / Proposte

a. Manifestazione/presidio da fare di sabato pomeriggio per consentire la partecipazione a più persone

b. si è parlato dell’art.8 comma 2 dello Statuto del Comune di Signa in merito alla Democrazia Partecipativa che riconosce dei diritti ai gruppi di cittadini che si organizzano autonomamente, quindi pensavamo di chiedere una sede dove poter fare le nostre riunioni e assemblee pubbliche e approfondire questa possibilità.

c. Preparare un “Dossier” che raccolga errori, inefficienze, mancanze negligenti e sprechi di fondi pubblici dei governi locali, da inviare a testate giornalistiche e valutare un eventuale esposto alla Procura della Repubblica.

d. Ci sembra inaccettabile che a noi cittadini vengano lesinati i mezzi per porre fine a questa criticità, del traffico e della mancata tutela della salute entrambe prioritarie, mentre si spendono soldi senza programmazione e si disfano progetti senza alcuna logica

9. PIANTARE ALBERI

a. Come sistema di tutela della salute e riduzione dell’inquinamento

b. Invitare cittadini, imprese, enti ed organizzazioni a piantare alberi nei luoghi dove è possibile farlo

c. Ha uno scopo educativo, di immagine e in caso abbia successo anche pratico/concreo

203 visualizzazioni

SUGGERISCI IDEE, CONFRONTATI CON NOI SCRIVENDOCI UNA EMAIL AL NOSTRO INDIRIZZO

Contribuisci con le tue idee e le tue opinioni a raggiungere i nostri obiettivi

Via Roma, 50058 Signa FI, Italia

 

©2019 by Comitato Nuovo Ponte per la Piana. Proudly created with Wix.com